Competenza

Serietà

Vicinanza

Concretezza

CITTÀ AMICA DELLO SPORT

PER    LA    VALORIZZAZIONE   DELLE    ATTIVITÀ   E    DELLE    DISCIPLINE SPORTIVE

Lo sport è fondamentale per il benessere psico-fisico di tutti i cittadini e per migliorare la qualità della vita; pertanto, occorrerà valorizzare e potenziare le infrastrutture sportive comunali e promuovere tutti gli eventi sportivi. La città dovrà connotarsi come importante polo sportivo regionale, dotato di impianti funzionali e distintivi al fine anche di fare dello sport un volano di nuova economia e di nuova occupazione.

Le azioni che si intende realizzare sono:

attuare il progetto della Cittadella dello Sport che prevede la trasformazione dell’area dello Stadio dei Pini. Il progetto contempla la ristrutturazione dello stadio attraverso il rifacimento  della pista di atletica e la sistemazione delle tribune, il restyling del velodromo e della palestra di arti marziali. Tali riqualificazioni permetteranno lo svolgimento di manifestazioni di livello nazionale ed internazionale. Il progetto è stato finanziato dal credito sportivo per un valore di € 1.223.000; favorire la manutenzione straordinaria degli impianti sportivi;

valorizzare la palestra della scuola “Vivenza”, trasformandola in un vero e proprio palazzetto dello sport;

sostenere le associazioni sportive presenti sul territorio e collaborare con esse per favorire la pratica attiva dello sport;

promuovere fra i minori il senso educativo della pratica sportiva;

sostenere le manifestazione sportive e ideare una manifestazione sportiva di rilievo nazionale.

Nascerà la Consulta dello Sport, strumento per favorire la partecipazione delle Associazioni e Società Sportive alle attività del Comune: scopo della Consulta dello Sport è di valorizzare l’esperienza, l’impegno sportivo, educativo e sociale delle Associazioni e le loro attività, operando al fine di garantire loro il sostegno del Comune. La Consulta dello Sport, organo consultivo, integra e arricchisce le proposte degli organi del Comune, partendo dalle competenze ed esperienze maturate dalle Associazioni che ne faranno parte. La Consulta può esprimere pareri, rilievi, raccomandazioni e proposte, nonché promuovere iniziative ed eventi, su richiesta dell’Amministrazione o su iniziativa spontanea.