Competenza

Serietà

Vicinanza

Concretezza

CITTÀ DEI GIOVANI E PER I GIOVANI

FUTURO DELLA NOSTRA SOCIETÀ

I giovani costituiscono il futuro della nostra città. Pertanto, si intende continuare a conseguire uno dei fondamentali obiettivi perseguiti dall’amministrazione, in parte già realizzato: dare spazio alle nuove generazioni – studenti, liberi professionisti, pubblici funzionari, commercianti o sportivi – nell’azione amministrativa e nelle più importanti manifestazioni, associazioni e comitati della città di Avezzano. Basti pensare all’attuale Assessore alle Politiche Giovanili, alla nuova composizione dell’Ufficio del teatro e degli Enti Territoriali.

L’ambizioso obiettivo che ci poniamo, sollecitati dalle Associazioni giovanili, è quello di dare vita alla Consulta Giovanile quale organo consultivo di supporto dell’Amministrazione comunale. La Consulta dovrà essere investita di poteri consultivi nell’ambito dei seguenti settori: sociale, sport e cultura, associazionismo, programmazione commerciale e turistica, grandi eventi, sviluppo nuove attività imprenditoriali a carattere giovanile mediante creazione di incubatori di impresa, creazione e gestione di un fondo di solidarietà per famiglie svantaggiate, creazione sportello informativo, sostegno finanziario alle nuove iniziative imprenditoriali, rilancio zone degradate. Il tutto mediante l’ausilio dei giovani professionisti che la andranno a comporre.

La Consulta Giovanile deve essere aperta a tutte le realtà giovanili organizzate sul territorio che desiderino farne parte. In un momento in cui la realtà giovanile è in continuo movimento e le problematiche che la riguardano sono molteplici e complesse, le Amministrazioni devono ritenere importante e fondamentale il confronto, istituzionalizzando un luogo specifico dove i giovani possano avere la parola sui problemi riguardanti il Comune, assicurando così una formazione alla vita democratica ed alla gestione della vita cittadina.

Obiettivo è costituire un luogo privilegiato di confronto e dibattito democratico ove raccogliere, da un lato, sollecitazioni e proposte su tutto ciò che può riguardare la condizione giovanile per poi riportarlo al Consiglio Comunale e, dall’altro come momento di ricaduta delle iniziative nell’ambito in cui ogni organizzazione opera. Per questo motivo la Consulta Giovanile sarà il primo punto di riferimento dell’Amministrazione per quanto riguarda il rapporto con la realtà giovanile organizzata. Ciò fa si che la Consulta possa davvero avere potere propositivo in materia di interventi a favore dei giovani, nei confronti del Consiglio Comunale. Inoltre assicura la gestione di un bilancio annuale assegnato al Consiglio comunale che rappresenta una parte del bilancio giovanile del Comune.